San Nilo e il suo viaggio dal «Mercurion» al cenobio di San Nazario lungo le antiche vie (940 d.C.). Agiografia e storia nell'analisi di un percorso

Archivio di Stato di Salerno

9 maggio 2019 - Presentazioni di libri

San Nilo

Il 9 maggio 2019, alle ore 10.00, presso il Salone Bilotti dell'Archivio di Stato di Salerno, sarà presentato il volume: "San Nilo e il suo viaggio dal «Mercurion» al cenobio di San Nazario lungo le antiche vie (940 d.C.). Agiografia e storia nell'analisi di un percorso" di Antonio Capano e di Pasquale Fernando Giuliani Mazzei. 

Interverranno: Renato Dentoni Litta, Direttore Archivio di Stato di Salerno; Giuseppe Cacciatore, Presidente Società Salernitana di Storia Patria; Fernanda Maria Volpe, Archivio di Stato di Salerno; D. Bruno Lancuba, Direttore Istituto Superiore di Scienze Religiose "San Matteo" - Salerno; Camillo Gallo, Coordinatore CAI Salerno; Chiara Lambert, Professore associato di Archeologia Cristiana e Medievale - Università degli Studi di Salerno; Antonio Capano, Archeologo; Pasquale Fernando Giuliani Mazzei, Storico.

Il volume prosegue un progetto finalizzato allo studio del monachesimo italo-greco tra le Eparchie del Mercurion, del Latinianon e di Lagonegro nei contatti con quella del Celi erano (o Monte Bulgheria) e di altre aree del Cilento, al fine di una più approfondita analisi sia dei rapporti intercorrenti tra le diverse località, con particolare riguardo con quella cilentana del golfo di Policastro, Monte Bulgheria fino al cenobio di Pattano, sia per una ricostruzione verosimile del percorso seguito dai monaci per raggiungere la "Terra dei Principi" (X secolo d. C.) e, quindi (1457), da Atanasio Calceopilo nella nota inchiesta ordinata dal cardinale Bessarione. 

Seguendo i pochi riferimenti ai luoghi percorsi dal santo nel Cilento, sulla base di un'ampia ed aggiornata bibliografia, di una ricerca archivistica e cartografica e di una personale conoscenza delle località, oggetto a questo fine di diversi sopralluoghi, come già proficuamente sperimentato nella precedente pubblicazione (20 18) relativa alla Traslazione delle reliquie di S. Matteo da Casal Velino a Capaccio e, quindi a Salerno (954 d. C.), i due Autori hanno ricostruito una fitta magi i a di percorsi, puntualmente fotografati o anche ricostruiti sull' IGM e su mappe catastali, che, verosimilmente, per le loro caratteristiche topografiche o anche politiche, furono interessati da tali viaggi.