Vecchie e nuove migrazioni

 

Vecchie e nuove migrazioni: incontri di culture

Percorso formativo per gli studenti delle scuole secondarie aperto al pubblico.

11 novembre 2015- 21 aprile 2016.

organizzato da

Archivio di Stato di Salerno,  Archivio Storico del Comune di Salerno, FamilySearch, OGEPO UniSa. 

in collaborazione con

 Università degli Studi di Salerno, Brigham Young University, Provo, Utah,

CGIL Dipartimento Immigrazione, Charitas Diocesi di Teggiano-Policastro, ARCI Salerno, Laicato Saveriano,

Liceo Classico T. Tasso di Salerno, Liceo Scientifico G. da Procida di Salerno

Istituto Alberghiero R. Virtuoso di Salerno, Scuola Secondaria di Primo Grado T. Tasso di Salerno

 L'edizione di quest'anno di "Gli alberi hanno radici" si sviluppa come percorso a più voci sulle migrazioni, un fenomeno che nel mondo di oggi sta diventando macroscopico e che si prevede sia destinato a crescere nei prossimi decenni. I processi migratori sono una costante nella storia, anche se in misura diversa a seconda delle epoche e delle situazioni politico-sociali. Di qui il bisogno di fare un raffronto tra l’emigrazione che ha contrassegnato la storia italiana, con riferimento soprattutto all’età moderna e contemporanea, e le immigrazioni attuali. Siamo stati un popolo di emigranti, siamo diventati terra di immigrazione.

Storici, rappresentanti delle istituzioni impegnati nell’accoglienza ai migranti ed operatori del volontariato si confronteranno su questi temi di grande attualità e di rilevante spessore etico, oltre che storico-sociologico, illustrandone i vari aspetti e le problematiche che li contrassegnano. 

 11-13 Novembre 2015, Inaugurazione, Programma

Ciclo di conferenze