GEP 2020

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio (26 – 27 settembre 2020), dal tema: “Imparare per la vita”, l’Archivio di Stato di Salerno aprirà la mostra documentaria: “Salerno Moderna. Le opere e i progetti di Michele De Angelis”, a cura di Federica Deo, Gilda Alfieri e Gaia Giannini.

Il percorso espositivo, realizzato con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, metterà in luce, attraverso l’opera dell’Ingegnere salernitano, le grandi trasformazioni architettoniche ed urbanistiche realizzate negli anni Venti e Trenta, e che hanno configurato l’iconografia della città contemporanea.

Documenti personali, elaborati grafici e studi storici, tutti appartenenti all’archivio privato di Michele De Angelis recentemente acquisito e reso fruibile dall’Archivio di Stato di Salerno, sottolineeranno l’importanza che l’opera dell’Ingegnere, la cui formazione eterogenea, per alcuni aspetti autodidatta e per altri derivata da una costante pratica professionale, ha nell’immagine e nella struttura della Salerno Moderna. Le sue maggiori opere non solo costituiscono delle importanti architetture, riferimenti innegabili dell’iconografia novecentesca salernitana – le scuole Barra e Vicinanza, il Liceo-Ginnasio Tasso, il Lungomare Trieste – ma soprattutto degli importanti poli urbani che per la loro ubicazione hanno reso possibile l’estensione della città al di fuori del perimetro del centro antico che da secoli ne era la culla.Gep 2020